Loading...
1278 – 1318 Duccio il patriarca 2017-06-09T16:31:00+00:00

1278 – 1318
Duccio il patriarca

Duccio di Buoninsegna fu il vero e proprio patriarca della pittura senese: la collezione Salini ne conserva una straordinaria croce dipinta, dove Cristo appare trionfante e vivo, nella rigida posa della tradizione romanica. La gentilezza del volto e la resa addolcita delle carni, segnate dalla lezione di Cimabue, annun­ciano però un’arte nuova. È un’opera databile verso il 1290, quando Duccio era giovane e stava lavorando alla vetrata del Duomo di Siena. Sarebbe seguita una carriera di successo, capace di suggestionare, fino alla metà del Trecento, un buon numero di maestri, dando origine ad una vera e propria scuola duccesca: dal Maestro della Madonna Salini al Maestro di Città di Castello, da Segna di Bonaventura a Ugolino di Nerio, fino a Niccolò di Segna.

Segna di Buonaventura – Sant’Agostino

Niccolò di Segna – Redentore benedicente

Tutte le sezioni della mostra